Coober pedy: una città sotterranea nel mezzo del deserto australiano

Per sfuggire alle temperature roventi, gli abitanti hanno costruito una vera e propria città sotterranea: Coober Pedy.

Nel sud del deserto australiano le temperature possono arrivare anche a 50°C, un vero e proprio inferno al quale gli esseri umani non hanno tuttavia rinunciato. 
Per sfuggire alle temperature roventi, gli abitanti hanno infatti costruito.. una vera e propria città sotterranea: Coober Pedy.

Questa cittadina, fondata verso gli inizi del 900, è uno dei principali luoghi di estrazione dell'opale, una gemma preziosa che secondo gli antichi greci era in grado di prevedere il futuro.
L'Opale è un materiale così prezioso da meritarsi il titolo di "gemma nazionale" dalla stessa Australia ed è per questo motivo che gli abitanti non ne hanno voluto sapere di lasciare il luogo d'estrazione. 

Oggi in città vivono più di 3000 abitanti provenienti da 45 paesi diversi. 
In superficie non esiste quasi nulla, la popolazione vive lungo un'intricata rete di tunnel sotto il deserto, in oltre 1500 case e abitazioni che loro chiamano dug-outs

Oltre alle abitazioni, nel sottosuolo troviamo locali dotati di ogni comfort, musei, negozi, bar e soprattutto alberghi di lusso, motel e ostelli. 

La città è fornita di tutte le comodità oltre  all'acqua, elettricità, televisione e persino la connessione internet, d'altronde i collegamenti vengono comunque impiantati sotto terra.

Un vero capolavoro.
Vi piacerebbe visitare Coober Pedy?