5 trucchi per viaggiare per il mondo senza pensieri

Viaggiare è un’esperienza magnifica, soprattutto se tutto il viaggio va per il verso giusto.

Viaggiare è un’esperienza magnifica, soprattutto se tutto il viaggio va per il verso giusto.

Non si tratta tuttavia solamente di fortuna ma di organizzazione: il viaggiatore che pianifica un viaggio all’estero, magari in un Paese lontano ed esotico, deve fare la propria parte affinché il viaggio diventi veramente indimenticabile, inteso nel senso positivo del termine.

Non fatevi prendere alla sprovvista e ascoltate i nostri consigli: alcuni vi sembreranno banali, ma se vi troverete davanti a un imprevisto potranno facilitarvi la vita e in alcuni casi addirittura salvarvela.

 

  • Cambiate sempre il denaro all'aeroporto di destinazione

Se avete con voi valuta diversa da quella adottata nel luogo dove state andando, cambiatela subito arrivati all’aeroporto di destinazione, dove le commissioni sono generalmente più basse che nel resto del territorio. I prezzi in valuta di solito sono più alti rispetto a quelli praticati nella moneta locale, essendo tarati sul potere d’acquisto dei turisti, più ricchi della popolazione locale.

In alternativa, appena arrivati in aeroporto prelevate subito moneta locale da un bancomat: le commissioni sono più convenienti rispetto al cambio in Italia

 

  • Non fatevi sfuggire una buona toilette

Se vedete una toilette, pulita e funzionante non esitate ad andarci. Non è detto che la prossima che troverete sia efficiente e accessibile, quindi approfittatene!

  • Portate sempre con voi medicinali per i disordini intestinali

Mentre gli antibiotici sono generalmente facilmente reperibili in quasi tutto il mondo, quelli che curano le infiammazioni dell’intestino non sono altrettanto facili da trovare oltre a non essere efficaci quanto quelli che possiamo procurarci in Italia. Averli con sé è importante per evitare complicanze anche gravi.

 

  • Imparate sempre tre frasi della lingua locale: Grazie, Sì e No

Spesso vi tornerà utile conoscere un vocabolario di base nella lingua locale, anche perché in alcuni Paesi quasi nessuno parla inglese, eccetto le nuove generazioni.

  • Documentatevi sulle usanze e sui tabù locali

Conoscere il modo di salutare e le usanze di buona educazione e gentilezza della popolazione locale vi faciliterà la vita ed eviterà spiacevoli equivoci. Sarà utile conoscere anche eventuali tabù e divieti alimentari, per cui eviterete di consumare alcolici per strada in molti Stati degli Usa, non chiederete carne di maiale in un Paese musulmano o di vitello in India, e nemmeno aglio e cipolla a un monaco buddista se mai vi capitasse di pranzare con uno di loro.