Itinerari da scoprire: Rotterdam

Una delle città più interessanti d'Europa e i suoi itinerari da scoprire: Rotterdam!

Meno conosciuta della compagna Amsterdam è Rotterdam, la seconda città più grande dei Paesi Bassi. Moderna e innovativa, Rotterdam viene da molti considerata come la città dell’architettura e non è difficile capire il perchè. La città è infatti costellata da moltissime opere di architettura moderna appartenenti a diversi artisti di fama mondiale quali Piano, Foster e Koolhaas, i quali hanno contribuito allo sviluppo dell’intero skyline di Rotterdam. 
Molto poco è rimasto della città che un tempo sorgeva sulle rive del fiume Nieuwe Maas, a causa delle inondazioni del 1150 e dei bombardamenti che la città ha subito durante il secondo conflitto mondiale. Gli unici edifici storici rimasti indenni sono il Municipio, risalente agli Anni ‘20, e la Chiesa di San Lorenzo (Laurenskerk), diventata l’unica testimonianza del centro storico di origine medievale. Ma nonostante ciò, Rotterdam dimostra di essere la perfetta meta per gli amanti dell’architettura moderna e per chi intende distaccarsi dagli itinerari di viaggio più comuni. 
 
Le case cubiche del quartiere Oude Haven
Rotterdam - come abbiamo detto - è conosciuta per essere una città super moderna, per questo motivo è impossibile non imbattersi in opere architettoniche rivoluzionarie. Come nel caso delle Kijk-Kubus, le case cubiche, situate nel quartiere di Oude Haven. Progettate dall’architetto Piet Blom negli anni settanta sono diventate oggi una delle attrazioni preferite dai turisti. Il loro giallo intenso insieme alla loro singolare forma, che riprende la forma astratta di un albero, cattureranno lo sguardo di qualsiasi passante. 
Una volta raggiunte le case cubiche fermatevi a dare un’occhiata al quartiere di Oude Haven, l’antico e affascinante porto vecchio di Rotterdam. 
 
Delfshaven
Tra i pochi luoghi ad esser stato ripartiamo dagli avvenimenti che hanno investito la città c’è sicuramente il Delfshaven che ora rappresenta simbolicamente la memoria storica della città. Nei dintorni del piccolo porto, prima luogo di commercio, ora diventato meta di turisti è possibile fermarsi in uno dei tanti locali che costeggiano il canale.  
 
Kop van zuid
Se da un lato abbiamo il Delfshaven, il quartiere storico della città, dall’altro abbiamo il Kop van zuid, un quartiere totalmente nuovo e rivoluzionato che deve molti dei suoi edifici all’architettura manhattan, uno stile - come suggerisce il nome - tipico delle grandi metropoli americane. Gli architetti che hanno messo mano allo skyline del quartiere hanno fama a livello mondiale. Tra i nomi più conosciuti troviamo quello di Norman Foster che ha progettato il World Port Center e Renzo Piano con il KPN Telecom Building
 
Markthal
E’ il primo mercato al coperto di Rotterdam e, dopo esser stato inaugurato nel 2014, è diventato uno dei punti di riferimento della città, tato per i locali quanto per i turisti. Il suo grande complesso è strutturato su 11 piani ed è stato progettato per contenere circa 100 banchi e fino a 228 appartamenti. Solo guardando la spettacolare entrata del Markthal è impossibile non rimanerne impressionati: strutturata interamente in vetro e acciaio l’enorme arco è una costruzione architettonica di degno interesse. 
 
Kunsthal
Per gli amanti dell’arte il Kunsthal è un’istituzione in città. Situato nella zona più hipster di Rotterdam dove si trovano anche molti altri musei da cui il Kunsthal si differenzia per non avere mai una mostra permanente. Al contrario, le esposizioni cambiano continuamente fino ad arrivare a venti mostre diverse nell’arco di un anno.