Phu Quoc: il paradiso del Vietnam

L'isola di Phu Quoc è un vero e proprio paradiso terreste, ma sapete come mai? Per le sue spiagge bianche e molto altro!

Phu Quoc è una delle isole più belle e visitate del Vietnam!
Scopriamo assieme come poter godere a pieno di questo paradiso terrestre.
La densa vegetazione tropicale caratterizza l'isola, dotata di una foresta bellissima dove ammirare le sue cascate, una spettacolo naturale tutto da visitare!
La maggior parte del territorio dell'isola è Parco Nazionale con un'area marina protetta dove poter osservare la fauna locale allo stato brado. 
Proprio in questa piccola isola vietnamita si può volare sulla funivia più lunga del mondo: 7,899km di pura adrenalina. L’arrivo è Hon Thom Island che presto diventerà un parco divertimenti. Durante il percorso dall’alto si può ammirare un panorama unico, quello della particolare conformazione dell’isola, nonché le isolette circostanti con i variopinti villaggi di pescatori. Per i fortunati avventori, all’arrivo ci aspetterà un altro paradiso tropicale da scoprire, dove avremo ombrellone e lettini già pagati perché sono inclusi nel prezzo della funivia. Inoltre, c’è un grazioso ristorante con animazione  per mangiare e rilassarsi.
Nella stagione secca le flotte di pescherecci invadono il porto di Duong Dong e riempiono i banchi del mercato del pesce ed i piccoli ristoranti presenti sull'isola. Dalla zona sud del porto vietnamita basta spostarsi di poco per incontrare l'oasi del Castello di Cau, una costruzione degli Anni '30 eretta su un rilievo roccioso a forma di tartaruga: è il tempio di Thien Hau, dea protettrice dei pescatori sulla bellissima spiaggia di Duong Dong Beach, una lingua di sabbia bianchissima.
Nell'isola di Phu Quoc puoi godere del totale relax e soggiornare nei nuovissimi Resort dal design innovativo, la maggior parte dei quali inaugurati nel 2017 e dall'alto livello di comfort.
I Villaggi con posizione top sono situati nella parte ovest dell'isola, non solo per l'incantevole spiaggia ed i suoi panorami mozzafiato.
La particolarità di quest'area è che è favorevolmente protetta dai venti, caratteristica climatica di quest'isola, denominata dai Windsurfer capitale dei cacciatori di vento.
 
 
Ovviamente, le spiagge più comode e curate sono quelle davanti ai resort di lusso che le mantengono con attenzione, ma non sono le uniche. 
Ad esempio Sao Beach è l’ideale, se cerchiamo musica, divertimento e ombrelloni a poco prezzo dobbiamo trascorrere una giornata in questa spiaggia, oppure a Starfish Beach, dove si possono ammirare tantissime stelle marine sul fondale dato che la spiaggia è davvero incontaminata. Niente ombrelloni, attrazioni o acquascooter, solo qualche ristorantino sul lungo mare per mangiare pesce fresco. La spiaggia è stata scoperta da poco, spesso neanche i tassisti la conoscono. Tra l’altro è stata classificata come una delle più belle spagge del mondo;
Kem Beach, invece si può ammirare il mare più bello di Phu Quoc, forse dell’intero Vietnam. Oltre al mare si può ammirare il tempio Nguyen Trung Truc, che prende il nome dal pescatore che si oppose alle forze francesi, a cui è dedicato.
 
 
Essendo Phu Quoc in piena fase di slancio ha pro e contro: se da una parte viviamo il mare e la natura ancora selvaggi e incontaminati, dall’altra la vita notturna e i divertimenti sono ancora poco sviluppati. Comunque non è il caso di andare a dormire appena cala il sole, se cerchiamo musica e cocktail freschi ci aspetta il Rory’s Bar a Long Beach. Estremamente suggestivo, accende lanterne colorate appena fa buio e si sviluppa lungo un pontile di legno all’aperto, con tavoli comuni e biliardo.

Prenota ora il tuo viaggio a Phu Quoc